In applicazione delle disposizioni normative legislative e regolamentari (in particolare le normative vigenti attuative della “Direttiva Bolkestein” e quelle relative all’argomento riportate  nella Legge Finanziaria 2018), si informa che:

Tutte le concessioni in essere che avevano scadenza posteriore al 30 dicembre 2016 ed anteriore al 31 dicembre 2020 sono prorogate di diritto sino a tale data (31.12.2020), ferma restando la dimostrazione dell’avvenuto pagamento di tutti i canoni dovuti e fatte salve le decadenze per superamento delle assenze massime consentite ex art. 20 del regolamento di disciplina del commercio su aree pubbliche;

Tutte le concessioni in essere, qualunque sia il termine di validita’ previsto, scadranno in ogni caso il 31.12.2020;